Torna a Eventi FPA

partner

PROVINCIA DI PESCARA


E' partner di

lunedì, 17 Maggio 2010

11:00
12:00

Provincia e Camera di Commercio: la connessione è di tutti[lab.241]

La Provincia e la Camera di Commercio di Pescara avvia un’interessante iniziativa territoriale di lotta al digital divide, con l’obiettivo di “coprire” l’intero territorio provinciale entro il 2011, allargando al totale di  cittadini e imprese i vantaggi della connessione veloce. I due Enti hanno firmato un protocollo d'intesa per la realizzazione di una infrastruttura Hiperlan/wifi.

lunedì, 17 Maggio 2010

12:00
12:50

Tecnologie Wireless e best practices per l'abbattimento del digital divide[w.73a]

L'intervento ha l'obiettivo di illustrare le diverse tecnologie wireless oggi disponibili sul mercato, per l'abbattimento del digital divide. Verranno analizzate nel dettaglio le prestazioni e il rapporto costo/benefici di ciascuna tecnologia wireless. Verrà illustrato il processo di pianificazione di rete con particolare attenzione alle best practices inerenti la progettazione di reti wireless ad opera di pubbliche amministrazioni. L'intervento prevede l'analisi di due progetti di reti a larga banda wireless realizzate da pubbliche amministrazioni sul territorio italiano.

lunedì, 17 Maggio 2010

15:00
16:00

Web 2.0 e multicanalità dopo la riforma Brunetta:[w.72]

Il master intende analizzare il percorso evolutivo che ha portato la Pubblica Amministrazione in soli 15 anni a rendersi capace di percorsi innovativi legati al web di assoluto rilievo. In uno scenario italiano che continua ad essere disomogeneo le tecnologie diventano volano di innovazione nella PA solo quando esse siano non solo semplicemente utilizzate, ma pensate in un progetto capace di includere cittadino e PA in un unico sistema. Non è casuale che negli anni sia emersa chiaramente la qualità di quelle PA che hanno scelto e sviluppato tecnologie con obiettivi ben precisi. Web 2.0 vuol dire migliore rapporto con il cittadino con quegli strumenti che garantiscono interattività, trasparenza e velocità d’uso. “Essere 2.0” significa nel contempo anche migliore organizzazione del lavoro nella macchina pubblica, ottimizzazione delle risorse e qualità crescente. La riforma Brunetta va interpretata verso il cittadino e verso la propria struttura. Si assiste oggi ad una molteplicità di canali di comunicazione che vanno tutti a convergere, o comunque ad essere ospitati, nel web. La Pa a misura di utente non può pertanto limitarsi a proporre meramente nuovi canali di comunicazione, ma saper deve trasferire la sua operatività sul web per compiere un definitivo passo di qualità.

martedì, 18 Maggio 2010

10:30
11:00

II programma Elisa e la Comunicazione Unica[lab.242]

L’idea di base del programma Elisa, Comunicazione Unica consiste nella progettazione, sviluppo sul territorio di una “Porta di Dominio” che consentirà, ai comuni, l’inoltro delle variazioni anagrafiche ad una pluralità di enti in ambito SPC (Sistema Pubblico di Connettività) e, ai cittadini, di rendere un’unica volta i propri dati anagrafici agli uffici della Pubblica Amministrazione. Consentire al cittadino, attraverso la sola comunicazione di variazione anagrafica effettuata presso il Comune, di far pervenire la variazione stessa a soggetti erogatori di servizi fondamentali. Allo stesso tempo, dotare il comune di uno strumento che consente di dialogare secondo standard definiti con altri enti pubblici in ambito SPC. Informatizzazione delle procedure di richiesta ed erogazione dei certificati anagrafici. Il progetto ELISTAT si pone come obiettivo la progettazione, lo sviluppo e la messa in rete di un sistema integrato di indicatori statistici relativo a tutte le funzioni e i servizi di competenza delle Province, con una particolare attenzione ai servizi rivolti ai piccoli Comuni, per una misurazione costante e pubblica delle loro prestazioni, dei relativi costi e benefici indotti su tutto il territorio nazionale.

martedì, 18 Maggio 2010

12:00
12:50

Tecnologie Wireless e best practices per l'abbattimento del digital divide[w.73b]

L'intervento ha l'obiettivo di illustrare le diverse tecnologie wireless oggi disponibili sul mercato, per l'abbattimento del digital divide. Verranno analizzate nel dettaglio le prestazioni e il rapporto costo/benefici di ciascuna tecnologia wireless. Verrà illustrato il processo di pianificazione di rete con particolare attenzione alle best practices inerenti la progettazione di reti wireless ad opera di pubbliche amministrazioni. L'intervento prevede l'analisi di due progetti di reti a larga banda wireless realizzate da pubbliche amministrazioni sul territorio italiano.

martedì, 18 Maggio 2010

15:00
16:00

Web 2.0 e multicanalità dopo la riforma Brunetta:[w.72b]

Il master intende analizzare il percorso evolutivo che ha portato la Pubblica Amministrazione in soli 15 anni a rendersi capace di percorsi innovativi legati al web di assoluto rilievo. In uno scenario italiano che continua ad essere disomogeneo le tecnologie diventano volano di innovazione nella PA solo quando esse siano non solo semplicemente utilizzate, ma pensate in un progetto capace di includere cittadino e PA in un unico sistema. Non è casuale che negli anni sia emersa chiaramente la qualità di quelle PA che hanno scelto e sviluppato tecnologie con obiettivi ben precisi. Web 2.0 vuol dire migliore rapporto con il cittadino con quegli strumenti che garantiscono interattività, trasparenza e velocità d’uso. “Essere 2.0” significa nel contempo anche migliore organizzazione del lavoro nella macchina pubblica, ottimizzazione delle risorse e qualità crescente. La riforma Brunetta va interpretata verso il cittadino e verso la propria struttura. Si assiste oggi ad una molteplicità di canali di comunicazione che vanno tutti a convergere, o comunque ad essere ospitati, nel web. La Pa a misura di utente non può pertanto limitarsi a proporre meramente nuovi canali di comunicazione, ma saper deve trasferire la sua operatività sul web per compiere un definitivo passo di qualità.

martedì, 18 Maggio 2010

16:30
17:30

BIRTT - Borsa per l’Innovazione la Ricerca e il Trasferimento Tecnologico dell’Abruzzo[lab.240]

Il portale BIRTT Abruzzo (Borsa per l’Innovazione la Ricerca e il Trasferimento Tecnologico dell’Abruzzo), si prefigge quale obiettivo principale quello di far incontrare l'offerta di innovazione tecnologica messa a disposizione da istituzioni, organismi di ricerca e sviluppo, strutture di servizio ed altri organismi pubblici e privati aventi sedi operative in Abruzzo, con la domanda profusa dalle imprese, dai consorzi d'impresa, dalle associazioni di categoria e da altri organismi pubblici e privati che fanno domanda di innovazione tecnologica (di prodotti, di processo e/o organizzativi).
Mediante l'utilizzo di questo portale gratuito, è possibile inserire in una banca dati comune tutte le domande di innovazione tecnologica che andranno ad incrociarsi automaticamente con l'offerta (e viceversa), fornendo all'utente la possibilità di entrare in contatto con gli altri utenti per sopperire alle esigenze in ambito di innovazione.

mercoledì, 19 Maggio 2010

11:30
12:30

Web 2.0 e multicanalità dopo la riforma Brunetta:[w.72c]

Il master intende analizzare il percorso evolutivo che ha portato la Pubblica Amministrazione in soli 15 anni a rendersi capace di percorsi innovativi legati al web di assoluto rilievo. In uno scenario italiano che continua ad essere disomogeneo le tecnologie diventano volano di innovazione nella PA solo quando esse siano non solo semplicemente utilizzate, ma pensate in un progetto capace di includere cittadino e PA in un unico sistema. Non è casuale che negli anni sia emersa chiaramente la qualità di quelle PA che hanno scelto e sviluppato tecnologie con obiettivi ben precisi. Web 2.0 vuol dire migliore rapporto con il cittadino con quegli strumenti che garantiscono interattività, trasparenza e velocità d’uso. “Essere 2.0” significa nel contempo anche migliore organizzazione del lavoro nella macchina pubblica, ottimizzazione delle risorse e qualità crescente. La riforma Brunetta va interpretata verso il cittadino e verso la propria struttura. Si assiste oggi ad una molteplicità di canali di comunicazione che vanno tutti a convergere, o comunque ad essere ospitati, nel web. La Pa a misura di utente non può pertanto limitarsi a proporre meramente nuovi canali di comunicazione, ma saper deve trasferire la sua operatività sul web per compiere un definitivo passo di qualità.

mercoledì, 19 Maggio 2010

15:00
16:00

Tecnologie Wireless e best practices per l'abbattimento del digital divide[w.73c]

L'intervento ha l'obiettivo di illustrare le diverse tecnologie wireless oggi disponibili sul mercato, per l'abbattimento del digital divide. Verranno analizzate nel dettaglio le prestazioni e il rapporto costo/benefici di ciascuna tecnologia wireless. Verrà illustrato il processo di pianificazione di rete con particolare attenzione alle best practices inerenti la progettazione di reti wireless ad opera di pubbliche amministrazioni. L'intervento prevede l'analisi di due progetti di reti a larga banda wireless realizzate da pubbliche amministrazioni sul territorio italiano.

giovedì, 20 Maggio 2010

12:00
13:00

Web 2.0 e multicanalità dopo la riforma Brunetta:[w.72d]

Il master intende analizzare il percorso evolutivo che ha portato la Pubblica Amministrazione in soli 15 anni a rendersi capace di percorsi innovativi legati al web di assoluto rilievo. In uno scenario italiano che continua ad essere disomogeneo le tecnologie diventano volano di innovazione nella PA solo quando esse siano non solo semplicemente utilizzate, ma pensate in un progetto capace di includere cittadino e PA in un unico sistema. Non è casuale che negli anni sia emersa chiaramente la qualità di quelle PA che hanno scelto e sviluppato tecnologie con obiettivi ben precisi. Web 2.0 vuol dire migliore rapporto con il cittadino con quegli strumenti che garantiscono interattività, trasparenza e velocità d’uso. “Essere 2.0” significa nel contempo anche migliore organizzazione del lavoro nella macchina pubblica, ottimizzazione delle risorse e qualità crescente. La riforma Brunetta va interpretata verso il cittadino e verso la propria struttura. Si assiste oggi ad una molteplicità di canali di comunicazione che vanno tutti a convergere, o comunque ad essere ospitati, nel web. La Pa a misura di utente non può pertanto limitarsi a proporre meramente nuovi canali di comunicazione, ma saper deve trasferire la sua operatività sul web per compiere un definitivo passo di qualità.

giovedì, 20 Maggio 2010

15:00
16:00

Tecnologie Wireless e best practices per l'abbattimento del digital divide[w.73d]

L'intervento ha l'obiettivo di illustrare le diverse tecnologie wireless oggi disponibili sul mercato, per l'abbattimento del digital divide. Verranno analizzate nel dettaglio le prestazioni e il rapporto costo/benefici di ciascuna tecnologia wireless. Verrà illustrato il processo di pianificazione di rete con particolare attenzione alle best practices inerenti la progettazione di reti wireless ad opera di pubbliche amministrazioni. L'intervento prevede l'analisi di due progetti di reti a larga banda wireless realizzate da pubbliche amministrazioni sul territorio italiano.

Torna alla lista dei Partner