Torna a Eventi FPA

partner

INAIL - CASA DEL WELFARE


E' partner di

lunedì, 17 Maggio 2010

10:00
10:50

Il lavoro, gli infortuni e le malattie professionali degli stranieri[lab.89]

Sono presentati i risultati relativi al mondo dei lavoratori assicurati all’INAIL di origine straniera, rispetto alle principali variabili osservabili, quali il sesso, la tipologia di lavoratori, il Paese di nascita, i principali settori in cui operano.

Contestualmente sono analizzate le statistiche relative agli infortuni e alle malattie professionali con l’indicazione dell’andamento del fenomeno nell’ultimo quinquennio e con l’analisi delle principali caratteristiche dell’infortunato o tecnopatico (età, sesso, professione…), della tipologia di evento lesivo (casi mortali per gli infortuni sul lavoro, tipo di malattia), nonché dei settori di attività, della collocazione territoriale, delle conseguenze …

Per un’analisi esaustiva sono presentati anche degli indicatori di rischio ottenuti rapportando gli infortuni ai lavoratori rispetto al territorio e ai settori di attività economica.

lunedì, 17 Maggio 2010

11:00
11:50

I piani formativi INAIL in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro[w.59a]

Nella mission prevenzionale dell’INAIL, la formazione è considerata un elemento strategico ed elettivo per la sicurezza sul lavoro. In questo contesto, nel sistema formativo INAIL, la progettualità e la qualità sono due elementi cardine dell’offerta e dei piani formativi, caratterizzati inoltre da una impostazione metodologica basata sul “lifelong learning” e sull’approccio “andragogico”. Sulla base di una esperienza pluriennale consolidata di interventi formativi (che ha visto la P.A.tra i maggiori destinatari) e su una politica formativa rivolta al miglioramento continuo della qualità del servizio offerto all’utente, verranno presentati:

  • gli approcci metodologici adottati nei processi che caratterizzano il ciclo di progettazione ed erogazione della formazione;
  • gli elementi distintivi dei piani formativi Inail, i target e le linee di intervento

alcuni dati e riflessioni riguardanti l’esperienza dell’azione formativa Inail sulla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, con particolare riferimento al contesto della Pubblica Amministrazione.

lunedì, 17 Maggio 2010

14:30
16:20

Colf e assistenti familiari: tutele e sicurezza. Il contributo delle istituzioni e delle associazioni[lab.88]

L’INAIL organizza un workshop dedicato alla tutela della salute e sicurezza, sia in termini di prevenzione che assicurativi, di colf e assistenti familiari, figure professionali che sono diventate parte sempre più integrante e determinante del tessuto sociale italiano. L’obiettivo è quello di creare un momento di incontro e confronto su questi temi tra il mondo istituzionale e quello associativo, in modo da favorire sempre più efficaci sinergie, utili al raggiungimento di forme di “tutela globale e integrale” di questa categoria professionale. Il ruolo delle associazioni che cooperano con le istituzioni diventa ancora più determinante se si considera che molti lavoratori del settore provengono da altri Paesi, comunitari e non. Per questi lavoratori è fondamentale favorire la piena integrazione sociale, lavorativa, culturale e linguistica nel nostro Paese.

L’incontro rappresenta inoltre l’occasione per discutere l’importante ruolo dell’informazione e formazione al fine di garantire un lavoro in salute e sicurezza anche a coloro che, per la particolare tipologia di attività svolta, non rientrano nei normali e obbligatori percorsi formativi. Poiché l’INAIL vuole offrire il proprio contributo, ha avviato diverse campagne formativo-informative, anche in collaborazione con diverse associazioni, e ha recentemente realizzato un opuscolo dedicato alla salute e sicurezza di colf e assistenti familiari, che verrà presentato in occasione del workshop.

martedì, 18 Maggio 2010

10:00
10:50

I piani formativi INAIL in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro[w.59b]

Nella mission prevenzionale dell’INAIL, la formazione è considerata un elemento strategico ed elettivo per la sicurezza sul lavoro. In questo contesto, nel sistema formativo INAIL, la progettualità e la qualità sono due elementi cardine dell’offerta e dei piani formativi, caratterizzati inoltre da una impostazione metodologica basata sul “lifelong learning” e sull’approccio “andragogico”. Sulla base di una esperienza pluriennale consolidata di interventi formativi (che ha visto la P.A.tra i maggiori destinatari) e su una politica formativa rivolta al miglioramento continuo della qualità del servizio offerto all’utente, verranno presentati:

  • gli approcci metodologici adottati nei processi che caratterizzano il ciclo di progettazione ed erogazione della formazione;
  • gli elementi distintivi dei piani formativi Inail, i target e le linee di intervento

alcuni dati e riflessioni riguardanti l’esperienza dell’azione formativa Inail sulla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, con particolare riferimento al contesto della Pubblica Amministrazione.

martedì, 18 Maggio 2010

12:00
12:50

INAIL Mobile[lab.90]

Il progetto nasce dall’analisi del contesto attuale da cui si evince che il canale mobile rappresenta sempre più strumento di navigazione e fruizione ed un ulteriore elemento di contatto sul quale offrire servizi. La percezione è rafforzata dall’ultima customer satisfaction in cui emerge la richiesta da parte dell’utente di una maggiore possibilità di accedere alle informazioni relative alle sedi ed alle iniziative dell’INAIL. L’erogazione di servizi informativi e dispositivi per “mobile” è possibile mediante un apposito framework tecnologico. Le due direttive principali con cui il progetto eroga servizi sono siti mobili e PDA Application. Si e’ seguita una metodologia data da linee guida per la progettazione dei siti mobili ed e’ stato sviluppato uno strumento di verifica dell’applicazione di tali linee in contesto mobile (Validatore).

I servizi per casalinghe, INAIL Informa e stato pratiche GRA sono stati individuati come i primi che possono essere implementati nell’ambito del progetto mobile. Inoltre l’INAIL, venendo incontro alle esigenze di studio, lavoro e socializzazione dei degenti ricoverati presso le proprie strutture, ha avviato un progetto per rendere disponibile l’accesso ad Internet, in modalità Wireless, con desktop o dispositivi mobili degli utenti, attraverso sistemi di autenticazione e sicurezza che garantiscono sia l’Istituto che l’utenza. La sperimentazione è stata condotta con successo presso Centro Protesidi Vigorso di Budrio. Il gradimento espresso per tale servizio ha portato alla decisione di estenderlo sia agli altri centri di degenza, ma anche alle strutture territoriali INAIL.

martedì, 18 Maggio 2010

17:00
17:50

La nuova Banca Dati Statistica: contenuti e tecnologia[lab.114]

La ricchezza del patrimonio informativo dell’INAIL, dato dalla mole di dati che l’istituto acquisisce nell’esercizio dell’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro, ha richiesto - viste le novità normative degli ultimi anni e le modifiche intervenute nei processi amministrativi - il rinnovamento della banca dati statistica. Così con un lavoro lungo e non privo di ostacoli è stata creata questa banca dati che è  nuova sia negli aspetti informatici e tecnologici che dal punto di vista dei contenuti, della navigazione e della struttura. Questo workshop fornirà agli utenti gli elementi di novità di questa BDS e le indicazioni per poterla fruire nel modo più semplice e chiaro possibile.

mercoledì, 19 Maggio 2010

14:30
15:20

I piani formativi INAIL in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro[w.59c]

Nella mission prevenzionale dell’INAIL, la formazione è considerata un elemento strategico ed elettivo per la sicurezza sul lavoro. In questo contesto, nel sistema formativo INAIL, la progettualità e la qualità sono due elementi cardine dell’offerta e dei piani formativi, caratterizzati inoltre da una impostazione metodologica basata sul “lifelong learning” e sull’approccio “andragogico”. Sulla base di una esperienza pluriennale consolidata di interventi formativi (che ha visto la P.A.tra i maggiori destinatari) e su una politica formativa rivolta al miglioramento continuo della qualità del servizio offerto all’utente, verranno presentati:

  • gli approcci metodologici adottati nei processi che caratterizzano il ciclo di progettazione ed erogazione della formazione;
  • gli elementi distintivi dei piani formativi Inail, i target e le linee di intervento

alcuni dati e riflessioni riguardanti l’esperienza dell’azione formativa Inail sulla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, con particolare riferimento al contesto della Pubblica Amministrazione.

mercoledì, 19 Maggio 2010

15:00
17:00

La diffida ex art. 16 T.U. 1124/1965 e la interoperabilità per via informatica con DPL[lab.115]

Interoperabilità per via informatica tra Ministero del lavoro ( DPL) e Sedi Inail per scambio informazioni in merito al contenzioso instaurato a seguito di diffida amministrativa ex art. 16 TU 1124/1965.

giovedì, 20 Maggio 2010

11:00
11:50

I piani formativi INAIL in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro[w.59d]

Nella mission prevenzionale dell’INAIL, la formazione è considerata un elemento strategico ed elettivo per la sicurezza sul lavoro. In questo contesto, nel sistema formativo INAIL, la progettualità e la qualità sono due elementi cardine dell’offerta e dei piani formativi, caratterizzati inoltre da una impostazione metodologica basata sul “lifelong learning” e sull’approccio “andragogico”. Sulla base di una esperienza pluriennale consolidata di interventi formativi (che ha visto la P.A.tra i maggiori destinatari) e su una politica formativa rivolta al miglioramento continuo della qualità del servizio offerto all’utente, verranno presentati:

  • gli approcci metodologici adottati nei processi che caratterizzano il ciclo di progettazione ed erogazione della formazione;
  • gli elementi distintivi dei piani formativi Inail, i target e le linee di intervento

alcuni dati e riflessioni riguardanti l’esperienza dell’azione formativa Inail sulla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, con particolare riferimento al contesto della Pubblica Amministrazione.

giovedì, 20 Maggio 2010

12:00
12:50

La Nuvola della Sicurezza (1) L’Assicurazione in Rosa (2)[lab.135]

(1) La Nuvola della Sicurezza

L’Inail Lazioe la Provincia di Roma, sempre sensibili alle applicazioni e all’insegnamento delle norme di buona tecnica, ritengono fondamentale educare i giovani di oggi, lavoratori del domani, alla cultura della sicurezza attraverso nuovi percorsi didattici, all’interno di un cantiere ubicato in un posto collegato molto bene con gli Istituti scolastici che hanno aderito al progetto. Vuole dare più spazio, nei programmi educativi, a nuovi temi  per favorire la conoscenza delle tematiche sulla salute, sulla sicurezza, le precauzioni, il rispetto dell’ambiente, attraverso una didattica attiva fondata sulla lezione frontale e verifica, attraverso il sopralluogo e lo stage in cantiere per gli alunni della scuola,  educando alla cooperazione  e valorizzando le capacità individuali. Così facendo nella scuola si promuove e si trasmette la cultura della sicurezza sul lavoro, capacità e competenze specifiche nel rispetto dell’art.3 comma 4 del D. Lgs  81/08.

 

 

(2) L’Assicurazione in Rosa

 

Nell’ambito della procedura “flussi informativi”, la sede di Roma Centro ha ideato il progetto “l’Assicurazione in rosa”avente lo scopo di analizzare il dato infortunistico,relativo al territorio di competenza della Sede, valorizzando il “genere femminile”. Responsabile del progetto stesso è la Sig.ra Luisa Paesano, responsabile dell’ufficio Prevenzione di Sede.

Torna alla lista dei Partner