Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 15:00 a 18:00

Salus-Net, net-community per la formazione a distanza nelle Aziende Sanitarie [ S.06 ]

L’ECM è ormai un aspetto consolidato della fruizione ed erogazione di formazione nel mondo sanitario. All’interno dell’ECM la Formazione a Distanza gioca ancora un ruolo marginale rispetto alla formazione residenziale.

 

Eppure la FAD non richiedendo luoghi o tempi prefissati per accedere alle informazioni, cosa che accade invece normalmente nelle attività formative ti tipo residenziale, è una modalità che permette di poter usufruire in maniera “asincrona” dell’evento formativo in tempi e luoghi diversi.

 

Il seminario intende fare il punto sullo stato della FAD in Italia provando a dare alcune risposte a domande come le seguenti.

 

  • Quanto è diffusa?
  • Quanti operatori ad oggi ne hanno fruito?
  • Come possono essere considerati i risultati didattici della FAD in sanità?
  • Possono le Aziende sanitarie collaborare nella creazione dei contenuti?
  • Quali formule (es. blended) o metodologie didattiche ottengono risultati migliori?
  • Quale può essere il peso della FAD nella formazione erogata nella Pubblica Amministrazione?

Programma dei lavori

Apertura dei lavori

Vullo
Salus-Net, net-community per la formazione a distanza nelle Aziende Sanitarie. Intervento di apertura

Perché la formazione a distanza è poco usata nelle aziende sanitarie, pur a fronte di un alto tasso di infomatizzazione di base? E’ un problema di domanda immatura o piuttosto di offerta carente? Da queste domande parte l’intervento di Michele Vullo che  apre il convegno sul tema.

Michele Vullo Responsabile Formazione - ASP Lazio Vedi atti

Introduzione

Napoli
Intervento al convegno "Salus-Net, net-community per la formazione a distanza nelle Aziende Sanitarie"

Parlando a nome di Federsanita ANCI Giuseppe Napoli si dice convinto delle grandi potenzialità della formazione a distanza in sanità. Bisognerebbe rendere il settore più interessante per i privati – sottolinea -  e al tempo stesso mobilitarsi in modo serio ed organizzato per efficaci azioni di lobbying a livello europeo.

Giuseppe Napoli Presidente - Federsanità Friuli Venezia Giulia Anci Vedi atti

Stato dell’arte della FAD nell’ECM

Linetti
Maria Luisa Linetti Direttore dell'Ufficio V - Direzione Generale delle risorse umane - Ministero della Salute

Formazione a distanza e apprendimento in rete: metodologie, tecnologie e sostenibilità

Trentin
Formazione a distanza e apprendimento in rete: metodologie, tecnologie e sostenibilità

Nel suo intervento, Guglielmo Trentin segue un approccio tecnico nel descrivere il Modello del Network Based Learning - NBL, ovvero la formazione basata sulle tecnologie di rete. A rendere il modello NBL sostenibile concorrono una serie di dimensioni da considerare all’interno dell’azienda sanitaria: da quella economica a quella socio – culturale, a quella informale, a quella organizzativo gestionale fino a quella tecnologica.

Guglielmo Trentin CNR Istituto Tecnologie Didattiche Genova Vedi atti

Migliorare l’efficacia e il monitoraggio della formazione con l’e-learning per la sanità

Sandrini
Migliorare l’efficacia e il monitoraggio della formazione con l’e-learning per la sanità

 Mauro Sandrini propone quello che lui stesso definisce “un modello molto semplice di blended learning”, in cui la fase  “a distanza” preceda l’incontro con un esperto riconosciuto e ben accreditato. "Rischio di cadere nella semplificazione  - afferma – ma credo che, nella sua semplicità, un modello del genere riduca i costi, assicurando la qualità dell’intervento formativo”.

Mauro Sandrini Università di Teramo Vedi atti

Comunicare conoscenza in una Comunità di Pratiche in Sanità: il ruolo dello Storytelling Digitale

Petrucco
Comunicare conoscenza in una Comunità di Pratiche in Sanità: il ruolo dello Storytelling Digitale

Corrado Petrucco presenta il metodo dello “storytelling organizzativo”, finalizzato alla costituzione di un repositorio digitale di materiali per creare e mantenere la conoscenza condivisa di una azienda.  Riportando nel dettaglio i percorsi di digital storytelling e le fasi di produzione,  si sofferma sull’ esperienza di applicazione realizzata presso l’U.L.S.S. 8 di Castelfranco.

Corrado Petrucco Docente di Pedagogia Sperimentale - Università degli studi di Padova Vedi atti

Fare e-learning in una azienda sanitaria digitale

Po’
Fare e-learning in una azienda sanitaria digitale

“L’e-learning  non è un’isola digitale all’interno dell’azienda sanitaria”. Con schiettezza Mario Po presenta la sua analisi dell’e-learning nella sanità italiana. Due i forti punti critici rilevati: manca l’offerta sul mercato; manca l’impianto organizzativo di supporto nelle aziende sanitarie. In questo contesto presenta Salus-net,  la net- community avviata  nel 2006 dalla cooperazione tra aziende sanitarie per ridurre alcuni limiti di funzionamento e  sviluppo dell’e-learning.  

Mario Po’ Direttore Amministrativo - ULSS n.8 Asolo Biografia Vedi atti

Direttore Amministrativo dell’Azienda ULSS n. 8 di Asolo, si è laureato in Giurisprudenza e ha fatto studi di economia presso l’Università di Trieste. A partire dal 2003, presso l’Azienda ULSS di Asolo, ha coordinato la predisposizione e la realizzazione del Piano strategico aziendale di reigegnerizzazione dei sistemi informatici, nonché la costituzione del Centro Servizi aziendale per la logistica del farmaco e per la realizzazione del Deposito Digitale delle cartelle cliniche. Ha coordinato anche la realizzazione del sistema aziendale di formazione on-line e la costituzione del primo Network italiano di e-learning. Presiede il progetto aziendale, infine, sull’e-health education multimediale. Fa parte dello Steering Committee mondiale di Global Forum e dell’Azione europea Digital Preservation Europe. Ha collaborato, per gli aspetti amministrativi e per le tecniche di management e controllo, all’intervento di finanza di progetto degli Ospedali di Castelfranco Veneto e di Montebelluna (€ 122.328.166,77). Ha coordinato la progettazione contrattuale-finanziaria dell’acquisizione in partnership pubblico-privata del nuovo ciclotrone e radiofarmacia dell’Ospedale di Castelfranco Veneto. Ha coordinato la realizzazione dei due Asilo Nidi aziendali per il personale dipendente. Ha ottenuto alcuni premi per le realizzazioni gestionali (logistica sanitaria, gestione documentale, e-learning, e-education). Ha pubblicato alcuni studi su argomenti di innovazione gestionale in sanità. Nel biennio 2000-2002, presso l’Azienda ULSS n. 9 di Treviso, si è tra l’altro occupato della sperimentazione gestionale finalizzata alla costituzione della partnership pubblico-privata per la gestione dell’Ospedale Riabilitativo di Motta di Livenza. In precedenza, presso la Regione Veneto si è occupato di rapporti internazionali regionali nell’area di Alpe Adria e dell’Europa Centro-Orientale e poi presso il Gabinetto del Ministro dei Trasporti è stato incaricato di attività connesse alle relazioni internazionali per l’area dell’Unione Europea e del Mediterraneo.

Chiudi

Dibattito

Conclusioni

Gilotta
Intervento al convegno "Salus-Net, net-community per la formazione a distanza nelle Aziende Sanitarie"

 “Per valutare gli interventi formativi è necessario rilevarne l’allineamento con gli obiettivi politici e sanitari che l’azienda si dà”. Così sintetizza Ettore Gilotta, chiamato a chiudere il convegno. E rilancia il tema della leadership. “E’ compito del top management motivare le risorse umane, alimentarne la volontà di crescita professionale  e creare così un clima fertile per la formazione”.

Ettore Gilotta Direttore generale - ASP Ragusa Vedi atti

Atti di questo intervento

895_ettore_gilotta.mp3

Chiudi

Torna alla home