Torna a Eventi FPA

partner

AUTORITA' PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBL.DI LAVORI SERV. E FORN.


E' partner di

lunedì, 17 Maggio 2010

12:00
12:50

Il regolamento di attuazione del Codice dei contratti pubblici: le novità nel settore dei lavori pubblici[w.48a]

Con l’imminente varo del regolamento di attuazione del Codice dei contratti pubblici si completa la riforma nel vasto settore degli appalti pubblici e della contrattualistica in generale.

Il regolamento introduce rilevanti modifiche nel settore degli appalti di lavori.

Il master è diretto in particolare all’illustrazione delle novità in tema di attestazione SOA (aumento delle categorie specialistiche, delle classifiche di iscrizione, rafforzamento dei compiti dell’Autorità, ecc.), sul versante della qualificazione in gara in relazione alla subappaltabilità delle S.I.O.S. (per effetto del nuovo art. 37, comma 11 del Codice dei contratti), sul cd. appalto integrato, sul dialogo competitivo, ecc.

lunedì, 17 Maggio 2010

14:30
15:20

Il regolamento di attuazione del Codice dei contratti pubblici: le novità nel comparto degli appalti di servizi e forniture[w.49a]

Il regolamento di attuazione del Codice, di prossima emanazione, completa la riforma nel vasto settore degli appalti pubblici e della contrattualistica in generale.

Il regolamento introduce rilevanti innovazioni nel settore degli appalti di servizi e forniture; in particolare la parte IV del regolamento costituisce la vera novità del regolamento. Per la prima volta nel nostro ordinamento i servizi e le forniture vengono disciplinate nel loro ciclo realizzativo, dalla programmazione e progettazione alla fase dell’affidamento, a quella dell’esecuzione e del collaudo, compresa la disciplina degli strumenti di risoluzione delle  liti nella fase dell’esecuzione.

Il master è diretto in particolare ad illustrare i contenuti innovativi della parte IV del regolamento di attuazione del Codice dei contratti pubblici.

lunedì, 17 Maggio 2010

15:30
16:20

La scelta del contraente negli appalti di servizi e forniture[w.50a]

In tema di affidamento degli appalti di servizi e forniture le Stazioni appaltanti, a differenza dei lavori pubblici, godono di una maggiore discrezionalità nella individuazione dei criteri per la selezione degli operatori economici. Questo aspetto è particolarmente evidente nella corretta individuazione dei requisiti speciali indicati nel bando di gara e nella correlata verifica dei medesimi requisiti: questi ultimi devono essere, infatti, proporzionali e adeguati alla natura e consistenza della prestazione dedotta in gara.

lunedì, 17 Maggio 2010

16:30
17:20

I mezzi alternativi per la risoluzione delle controversie presso l’Autorità alla luce del decreto legislativo n. 53/2010 di recepimento della II^ direttiva comunitaria ‘ricorsi’[w.51a]

Il 12 aprile 2010 è stato pubblicato nella GU il decreto legislativo n. 53 del 20 marzo 2010 con cui è stata recepita la direttiva cosiddetta “ricorsi” 2007/66/CEE per il miglioramento dell'efficacia delle procedure di ricorso in materia di aggiudicazione degli appalti pubblici. Questo decreto, che entra in vigore il 27 aprile 2010, ha introdotto importanti modifiche in alcune parti del Codice dei contratti pubblici; in particolare, ha modificato la comunicazione dell’aggiudicazione, ha esteso il termine dilatorio tra l’aggiudicazione e la stipula del contratto.  Tali novità hanno un impatto diretto sul c.d. precontenzioso di cui all’art. 6, comma 7 lett. n) del codice dei contratti, la cui disciplina dovrà, pertanto, essere coordinata con l’intervenuta novella normativa.

martedì, 18 Maggio 2010

10:00
10:50

La scelta del contraente negli appalti di servizi e forniture[w.50b]

In tema di affidamento degli appalti di servizi e forniture le Stazioni appaltanti, a differenza dei lavori pubblici, godono di una maggiore discrezionalità nella individuazione dei criteri per la selezione degli operatori economici. Questo aspetto è particolarmente evidente nella corretta individuazione dei requisiti speciali indicati nel bando di gara e nella correlata verifica dei medesimi requisiti: questi ultimi devono essere, infatti, proporzionali e adeguati alla natura e consistenza della prestazione dedotta in gara.

martedì, 18 Maggio 2010

11:00
11:50

I mezzi alternativi per la risoluzione delle controversie presso l’Autorità alla luce del decreto legislativo n. 53/2010 di recepimento della II^ direttiva comunitaria ‘ricorsi’[w.51b]

Il 12 aprile 2010 è stato pubblicato nella GU il decreto legislativo n. 53 del 20 marzo 2010 con cui è stata recepita la direttiva cosiddetta “ricorsi” 2007/66/CEE per il miglioramento dell'efficacia delle procedure di ricorso in materia di aggiudicazione degli appalti pubblici. Questo decreto, che entra in vigore il 27 aprile 2010, ha introdotto importanti modifiche in alcune parti del Codice dei contratti pubblici; in particolare, ha modificato la comunicazione dell’aggiudicazione, ha esteso il termine dilatorio tra l’aggiudicazione e la stipula del contratto.  Tali novità hanno un impatto diretto sul c.d. precontenzioso di cui all’art. 6, comma 7 lett. n) del codice dei contratti, la cui disciplina dovrà, pertanto, essere coordinata con l’intervenuta novella normativa.

martedì, 18 Maggio 2010

12:00
12:50

Il regolamento di attuazione del Codice dei contratti pubblici: le novità nel settore dei lavori pubblici[w.48b]

Con l’imminente varo del regolamento di attuazione del Codice dei contratti pubblici si completa la riforma nel vasto settore degli appalti pubblici e della contrattualistica in generale.

Il regolamento introduce rilevanti modifiche nel settore degli appalti di lavori.

Il master è diretto in particolare all’illustrazione delle novità in tema di attestazione SOA (aumento delle categorie specialistiche, delle classifiche di iscrizione, rafforzamento dei compiti dell’Autorità, ecc.), sul versante della qualificazione in gara in relazione alla subappaltabilità delle S.I.O.S. (per effetto del nuovo art. 37, comma 11 del Codice dei contratti), sul cd. appalto integrato, sul dialogo competitivo, ecc.

martedì, 18 Maggio 2010

14:30
15:20

Il regolamento di attuazione del Codice dei contratti pubblici: le novità nel comparto degli appalti di servizi e forniture[w.49b]

Il regolamento di attuazione del Codice, di prossima emanazione, completa la riforma nel vasto settore degli appalti pubblici e della contrattualistica in generale.

Il regolamento introduce rilevanti innovazioni nel settore degli appalti di servizi e forniture; in particolare la parte IV del regolamento costituisce la vera novità del regolamento. Per la prima volta nel nostro ordinamento i servizi e le forniture vengono disciplinate nel loro ciclo realizzativo, dalla programmazione e progettazione alla fase dell’affidamento, a quella dell’esecuzione e del collaudo, compresa la disciplina degli strumenti di risoluzione delle  liti nella fase dell’esecuzione.

Il master è diretto in particolare ad illustrare i contenuti innovativi della parte IV del regolamento di attuazione del Codice dei contratti pubblici.

martedì, 18 Maggio 2010

15:30
17:30

Sessione tecnico-pratica sulla finanza di progetto: analisi di un intervento[lab.70]

Una serie di riferimenti a casi concretamente esaminati dall’Autorità consente di definire un possibile modello del processo valutativo posto in capo alla Pubblica Amministrazione nella realizzazione di progetti con la tecnica in esame, fornendo altresì una panoramica sulla nuova normativa nazionale riguardante la finanza di progetto, segnalando novità e criticità della disciplina alla luce delle recenti determinazioni dell’AVCP, nonché delle principali indicazioni comunitarie in tema di partenariato pubblico privato. L’esposizione si completa con le previsioni relative al comparto dei servizi e dei beni culturali, ad opera del regolamento di attuazione del Codice del contratti pubblici.

mercoledì, 19 Maggio 2010

10:00
10:50

Il regolamento di attuazione del Codice dei contratti pubblici: le novità nel settore dei lavori pubblici[w.48c]

Con l’imminente varo del regolamento di attuazione del Codice dei contratti pubblici si completa la riforma nel vasto settore degli appalti pubblici e della contrattualistica in generale.

Il regolamento introduce rilevanti modifiche nel settore degli appalti di lavori.

Il master è diretto in particolare all’illustrazione delle novità in tema di attestazione SOA (aumento delle categorie specialistiche, delle classifiche di iscrizione, rafforzamento dei compiti dell’Autorità, ecc.), sul versante della qualificazione in gara in relazione alla subappaltabilità delle S.I.O.S. (per effetto del nuovo art. 37, comma 11 del Codice dei contratti), sul cd. appalto integrato, sul dialogo competitivo, ecc.

mercoledì, 19 Maggio 2010

11:00
11:50

Il regolamento di attuazione del Codice dei contratti pubblici: le novità nel comparto degli appalti di servizi e forniture[w.49c]

Il regolamento di attuazione del Codice, di prossima emanazione, completa la riforma nel vasto settore degli appalti pubblici e della contrattualistica in generale.

Il regolamento introduce rilevanti innovazioni nel settore degli appalti di servizi e forniture; in particolare la parte IV del regolamento costituisce la vera novità del regolamento. Per la prima volta nel nostro ordinamento i servizi e le forniture vengono disciplinate nel loro ciclo realizzativo, dalla programmazione e progettazione alla fase dell’affidamento, a quella dell’esecuzione e del collaudo, compresa la disciplina degli strumenti di risoluzione delle  liti nella fase dell’esecuzione.

Il master è diretto in particolare ad illustrare i contenuti innovativi della parte IV del regolamento di attuazione del Codice dei contratti pubblici.

mercoledì, 19 Maggio 2010

12:00
12:50

La scelta del contraente negli appalti di servizi e forniture[w.50c]

In tema di affidamento degli appalti di servizi e forniture le Stazioni appaltanti, a differenza dei lavori pubblici, godono di una maggiore discrezionalità nella individuazione dei criteri per la selezione degli operatori economici. Questo aspetto è particolarmente evidente nella corretta individuazione dei requisiti speciali indicati nel bando di gara e nella correlata verifica dei medesimi requisiti: questi ultimi devono essere, infatti, proporzionali e adeguati alla natura e consistenza della prestazione dedotta in gara.

mercoledì, 19 Maggio 2010

14:30
15:20

I mezzi alternativi per la risoluzione delle controversie presso l’Autorità alla luce del decreto legislativo n. 53/2010 di recepimento della II^ direttiva comunitaria ‘ricorsi’[w.51c]

Il 12 aprile 2010 è stato pubblicato nella GU il decreto legislativo n. 53 del 20 marzo 2010 con cui è stata recepita la direttiva cosiddetta “ricorsi” 2007/66/CEE per il miglioramento dell'efficacia delle procedure di ricorso in materia di aggiudicazione degli appalti pubblici. Questo decreto, che entra in vigore il 27 aprile 2010, ha introdotto importanti modifiche in alcune parti del Codice dei contratti pubblici; in particolare, ha modificato la comunicazione dell’aggiudicazione, ha esteso il termine dilatorio tra l’aggiudicazione e la stipula del contratto.  Tali novità hanno un impatto diretto sul c.d. precontenzioso di cui all’art. 6, comma 7 lett. n) del codice dei contratti, la cui disciplina dovrà, pertanto, essere coordinata con l’intervenuta novella normativa.

mercoledì, 19 Maggio 2010

15:30
17:30

Le nuove modalità di versamento del contributo per la partecipazione alle gare di appalto.[lab.71]

Sul sito dell’Autorità sono disponibili le Istruzioni sul contributo per partecipare alle gare di appalto. Due le principali novità introdotte: il pagamento quadrimestrale a mezzo bollettino per le stazioni appaltanti e il versamento tramite Lottomatica Servizi per gli operatori economici.

I soggetti tenuti al versamento del contributo dovranno preventivamente richiedere le proprie credenziali iscrivendosi on line al nuovo ‘servizio di riscossione’, che sarà disponibile sul sito dell’Autorità dal 1 maggio 2010, indipendentemente dalla modalità di versamento utilizzata ed anche se  già iscritti al vecchio servizio. Gli operatori economici per effettuare il pagamento dovranno collegarsi al servizio con le nuove credenziali e inserire il codice CIG che identifica la procedura alla quale si intende partecipare. Il sistema consentirà il pagamento diretto mediante carta di credito oppure la produzione di un modello da presentare a uno dei punti vendita Lottomatica Servizi. Sono quindi consentite due modalità di pagamento della contribuzione: 1) online mediante carta di credito; 2) presso la rete dei tabaccai lottisti abilitati al pagamento di bollette e bollettini, con il modello rilasciato dal portale dell’AVCP.

giovedì, 20 Maggio 2010

10:00
10:50

I mezzi alternativi per la risoluzione delle controversie presso l’Autorità alla luce del decreto legislativo n. 53/2010 di recepimento della II^ direttiva comunitaria ‘ricorsi’[w.51d]

Il 12 aprile 2010 è stato pubblicato nella GU il decreto legislativo n. 53 del 20 marzo 2010 con cui è stata recepita la direttiva cosiddetta “ricorsi” 2007/66/CEE per il miglioramento dell'efficacia delle procedure di ricorso in materia di aggiudicazione degli appalti pubblici. Questo decreto, che entra in vigore il 27 aprile 2010, ha introdotto importanti modifiche in alcune parti del Codice dei contratti pubblici; in particolare, ha modificato la comunicazione dell’aggiudicazione, ha esteso il termine dilatorio tra l’aggiudicazione e la stipula del contratto.  Tali novità hanno un impatto diretto sul c.d. precontenzioso di cui all’art. 6, comma 7 lett. n) del codice dei contratti, la cui disciplina dovrà, pertanto, essere coordinata con l’intervenuta novella normativa.

giovedì, 20 Maggio 2010

11:00
13:00

Sessione tecnico-pratica sulla redazione degli atti di gara per gli appalti di lavori pubblici (bando, disciplinare)[lab.72]

Uno degli aspetti più delicati del ciclo di realizzazione dell’appalto pubblico riguarda la fase dell’evidenza pubblica nella quale la stazione appaltante entra in “contatto qualificato” con il mercato e in particolare con gli operatori economici che aspirano all’aggiudicazione delle commesse pubbliche; è questa la fase nella quale la stazione appaltante è tenuta a proteggere il valore della concorrenza mediante la costruzione di regole di selezione del contraente ispirate alla trasparenza, imparzialità e pubblicità. A tali fini, è indispensabile che gli atti di gara corrispondano pienamente ai criteri succitati e l’incontro si propone la finalità di individuare le linee guida essenziali per definire i contenuti di quegli atti e dei documenti di gara.

giovedì, 20 Maggio 2010

14:30
15:20

La scelta del contraente negli appalti di servizi e forniture[w.50d]

In tema di affidamento degli appalti di servizi e forniture le Stazioni appaltanti, a differenza dei lavori pubblici, godono di una maggiore discrezionalità nella individuazione dei criteri per la selezione degli operatori economici. Questo aspetto è particolarmente evidente nella corretta individuazione dei requisiti speciali indicati nel bando di gara e nella correlata verifica dei medesimi requisiti: questi ultimi devono essere, infatti, proporzionali e adeguati alla natura e consistenza della prestazione dedotta in gara.

Torna alla lista dei Partner