Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 15:00 a 18:00

Ontology Cloud Computing per la comprensione dei bisogni dei cittadini. Nuove opportunità per aziende e Pubblica Amministrazione. Incontro con Derrick de Kerckhove [ EG.18 ]

(In collaborazione con Almaviva e Media Duemila)

Una migliore comprensione dei bisogni dei cittadini e una descrizione ontologica dei servizi offerti tramite le architetture Cloud consentiranno alla comunità delle Pubbliche Amministrazioni di disegnare e realizzare i più efficienti portali e punti di accesso alla Cloud, facilitando e stimolando l’adozione di queste architetture in tutti i contesti pubblici.

Programma dei lavori

Incontro con

de Kerckhove
Il fascino intelligente del Cloud computing

“Trovo il Cloud computing  un tema affascinante, perché rappresenta  un momento di maturazione nella storia della rete,  scandita appunto da tappe di maturazionedi tipo psico – tecnologico. Con questo intendo dire che la  mentalità della società e la tecnologia sono in rapporto di maturazione mutuale”. Così Derrick de Kerckhove apre il suo intervento, in cui spiega perché il cloud computing rappresenti la possibilità di avere a disposizione sulla rete non solo le informazioni ma anche il loro trattamento. Si tratta di una amplificazione di quella “memoria aumentata” che il sociologo identifica con la rete.

Derrick de Kerckhove Vedi atti

Atti di questo intervento

704_derrick_dekerckhove.mp3

Chiudi

Partecipano

Passerini
Presentazione del convegno "Ontology Cloud Computing per la comprensione dei bisogni dei cittadini"

Francesco Passerini presenta il convegno “Ontology Cloud Computing per la comprensione dei bisogni dei cittadini”, introducendo l’intervento di Derrick de Kerckhove. “Il cloud computing – dice - è il presente, ma con davanti un futuro molto interessante.”

 

 

Francesco Passerini Media Duemila e Osservatorio TuttiMedia Vedi atti

Atti di questo intervento

707_francesco_passerini.mp3

Chiudi

Amati
Forza e criticità del cloud computing per l'elaborazione di informazioni

Perché un Istituto di ricerca si interessa di cloud computing? Lo spiega, nel suo intervento Giambattista Amati . Poter distribuire in maniera intelligente su macchine cluster pesanti algoritmi – spiega -  sarebbe una buona opportunità per un’organizzazione che, come la PA, si trova ad utilizzare algoritmi molto complessi di trattamento delle informazioni. Ma questo – sottolinea – apre di problemi  da affrontare: dai costi per l’uso reiterato all’uploading di dati molto pesanti.

Giambattista Amati Fondazione Ugo Bordoni Vedi atti

Atti di questo intervento

708_giambattista_amati.mp3

Chiudi

Mele
Marco Mele Il Sole 24 Ore
Torna alla home